SignorSito.it

Qui non trovi bufale!

Norme&Sentenze

Seggiolini e dispositivi anti abbandono. Chi deve usarli, quali obblighi.

Da oggi 7 Novembre 2019 scatta l'obbligo di uso dei dispositivi antiabbandono per i bambini che viaggiano in auto.

Questo significa che i conducenti del veicolo o altro adulto a bordo del veicolo tenuto alla vigilanza del bambino e alla sua sicurezza durante il viaggio in auto (si pensi ad un genitore che viaggia sul sedile posteriore accanto al seggiolino del bambino), hanno l'obbligo di assicurare il bambino ad un sistema di ritenuta (seggiolino) dotato di sistema di avviso della presenza del bambino sul seggiolino. Questi dispositivi possono essere integrate nel seggiolino ovvero aggiunti successivamente. Importante è che siano omologati. E' previsto un contributo di € 30,00 per ogni dispositivo acquistato. La notizia è stata pubblicata sul sito del Ministero dei trasporti ed è consultabile qui.

Seggiolini anti abbandono 2

Tale obbligo deriva dal nuovo articolo 172 del Codice della strada a cui è stato aggiunto il comma 1 bis che così recita:

Art.172 comma 1-bis. Il conducente dei veicoli delle categorie M1, N1, N2 e N3 immatricolati in Italia, o immatricolati all'estero e condotti da residenti in Italia, quando trasporta un bambino di eta' inferiore a quattro anni assicurato al sedile con il sistema di ritenuta di cui al comma 1, ha l'obbligo di utilizzare apposito dispositivo di allarme volto a prevenire l'abbandono del bambino, rispondente alle specifiche tecnico-costruttive e funzionali stabilite con decreto del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti. 

La sanzione prevista è il pagamento di una somma che va da € 83 a € 333 (€ 56,70 nel caso di pagamento entro gg.5 dalla notifica) e la decurtazione di 5 punti dalla patente. Se la violazione viene ripetuta entro due anni dalla prima, la patente viene sospesa da 15 giorni a due mesi!  Questo è previsto dall'articolo 172 comma 10 e dall'articolo 126 bis del CdS (patente a punti).

Art 172 comma 10.

Chiunque non fa uso dei dispositivi di ritenuta, cioe' delle cinture di sicurezza e dei sistemi di ritenuta per bambini, o del dispositivo di allarme di cui al comma 1-bis e' soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma ((da € 83 a € 333)). Quando il mancato uso riguarda il minore, della violazione risponde il conducente ovvero, se presente sul veicolo al momento del fatto, chi e' tenuto alla sorveglianza del minore stesso. Quando il conducente sia incorso, in un periodo di due anni, in una delle violazioni di cui al presente comma per almeno due volte, all'ultima infrazione consegue la sanzione amministrativa accessoria della sospensione della patente da quindici giorni a due mesi, ai sensi del capo I, sezione II, del titolo VI. 

Categorie di veicoli:

categoria M: veicoli a motore destinati al trasporto di persone ed aventi almeno quattro ruote;

categoria M1: veicoli destinati al trasporto di persone, aventi al massimo otto posti a sedere oltre al sedile del conducente;

 categoria N: veicoli a motore destinati al trasporto di merci, aventi almeno quattro ruote; -

categoria N1: veicoli destinati al trasporto di merci, aventi massa massima non superiore a 3,5 t;

categoria N2: veicoli destinati al trasporto di merci, aventi massa massima superiore a 3,5 t ma non superiore a 12 t; 

categoria N3: veicoli destinati al trasporto di merci, aventi massa massima superiore a 12 t;

 

Articoli 3 e 4 del Regolamento di attuazione dell'articolo 172 CDS stabiliscono che:

Art.3 (Caratteristiche generali)

1. II dispositivo antiabbandono può essere:

a)integrato all'origine nel sistema di ritenuta per bambini;

b)una dotazione di base o un accessorio del veicolo, compresi nel fascicolo di omologazione del veicolo stesso;

c) indipendente sia dal sistema di ritenuta per bambini sia dal veicolo.

 

Art 4 (Caratteristiche tecnico-costruttive e funzionali essenziali)

1.Quando sono immessi sul mercato, i dispositivi antiabbandono aventi le caratteristiche di cui all'articolo 3, lettere a) e b), devono essere conformi alle prescrizioni riportate nell'allegato A, punto 1, al presente regolamento.

2.Quando sono immessi sul mercato, i dispositivi antiabbandono aventi le caratteristiche di cui all'articolo 3, lettera c), devono essere conformi alle prescrizioni riportate nell'allegato A, punti 1 e 2, al presente regolamento.

Allegato A:

Caratteristiche funzionali essenziali

a)II dispositivo antiabbandono deve segnalare l'abbandono di un bambino di età inferiore a 4 anni, sul veicolo sul quale è trasportato, da parte del conducente del veicolo stesso mediante l'attivazione di uno dei segnali di cui alla lettera d);

b)il dispositivo deve essere in grado di attivarsi automaticamente ad ogni utilizzo, senza ulteriori azioni da parte del conducente;

c) il dispositivo deve dare un segnale di conferma al conducente nel momento dell'avvenuta attivazione;

d)nel caso in cui il dispositivo rilevi la necessità di dare un segnale di allarme, quest'ultimo deve essere in grado di attirare l'attenzione del conducente tempestivamente attraverso appositi segnali visivi e acustici o visivi e aptici, percepibili all'interno o all'esterno del veicolo;

e)il dispositivo antiabbandono deve essere in grado di attivare il sistema di comunicazione indicato alla lettera g);

f)se alimentato da batteria, il dispositivo deve essere in grado di segnalare al conducente livelli bassi di carica rimanente;

g)i dispositivi antiabbandono possono essere dotati di un sistema di comunicazione automatico per l'invio, per mezzo delle reti di comunicazione mobile senza fili, di messaggi o chiamate.

 

0
0
0
s2smodern