News&Info

Facebook, nessun problema...qui nello spazio

Una delle più famose frasi del secolo scorso è stata la mitica "Houston, abbiamo un problema" che si attribuisce all'equipaggio di una delle missioni Apollo durante l'era degli allunaggi. Oggi, primo giugno 2016, alle ore 18.55 (ora Italiana) gli astronauti della ISS (Tim Kopra, Jeff Williams della NASA e Tim Peake dell'ESA), avranno un collegamento in diretta streaming su facebook con il fondatore dello stesso social network, Marck Zuckerberg.

L'evento sarà trasmesso in diretta sulla pagina Facebook della NASA e Zuckerberg rivolgerà all'equipaggio anche le domande inviate dal pubblico sulla pagina facebook della NASA. Sicuramente uno spot promozionale in grande stile per gli eventi live di facebook: possibilmente potranno dire "Facebook nessun problema..."

Sarà possibile seguire in diretta l'evento alla pagina:https://www.facebook.com/events/1763878947164869/

facebook nasa

 

LG annuncia sensore impronte sotto il vetro dello schermo

lg innotek fingerprint glass 2

La ricerca nell'ambito delle tecnologie legate al mondo dei telefonini è sempre vivace in quanto il business legato a questi oggetti tecnologici è molto forte. Uno degli ambiti di ricerca / innovazione è quello legato alle tecnologie di riconoscimento dell'utente e all'abilitazione non solo del telefono ma anche di tutte quelle funzionalità di pagamento che richiedono una autenticazione sicura. La rilevazione delle impronte digitali sul telefono è avvenuta sinora tramite un apposito sensore sito o in uno spazio dedicato oppure, più recentemente, integrato su un pulsante del telefono. LG si spinge oltre: comunica di essere riuscita a realizzare un sensore di impronte digitali nascosto. Il sensore, dello spessore di soli 0.3 mm, viene posizionato sotto il vetro del telefono con un azzeramento dell'impatto visivo legato alla presenza del sensore in apposito spazio e con il vantaggio di avere un sensore posto sulla parte frontale dell'apparecchio. Il vetro, inoltre, costituisce elemento di protezione e preserva il sensore dagli agenti esterni. Dalle prove di laboratorio emerge che il vetro rinforzato riesce a sostenere l'impatto di una biglia di acciaio di 130 g lasciata cadere da una altezza di 20 cm. L'azienda assicura che la presenza del vetro sopra il sensore non riduce l'efficacia del rilevamento dell'impronta, dichiarando una percentuale di falsi positivi (impronte erroneamente riconosciute) pari allo 0.002%. Secondo quanto dichiarato, entro l'anno dovrebbero essere commercializzati dei dispositivi con la tecnologia appena annunciata.

Huawei P9, il nuovo gioiello.

La marca cinese Huawei si sta affermando nel mercato italiano grazie alla buona pubblicità fatta da chi ne ha acquistato un telefono. In generale si tratta di telefoni  dalle buone o alte prestazioni a prezzi vantaggiosi rispetto ai blasonati Samsung ed Apple. Adesso la casa produttrice del P8 e del Mate sforna un nuovo ambizioso modello: il P9, equipaggiato con doppia fotocamera Leica da 12 Megapixel e doppio flash. Perché due fotocamere? Si potrebbe pensare che la doppia fotocamera serva per scattare foto in 3D, mentre secondo quanto dichiarato dalla casa produttrice la doppia fotocamera serve a migliorare gli scatti acquisiti miscelando opportunamente le immagini catturati dai due sensori.

Leggi tutto: Huawei P9, il nuovo gioiello.

Meizu Pro 6: telefono di fascia alta, prezzo basso.

Meizu pro6 03

Il mercato dei telefoni cellulari è dominato dai grandi marchi Apple, Samsung principalmente, poi da altri vecchi e famosi marchi del mondo tecnologico. Accanto a questi nomi conosciuti dal grande pubblico, ci sono aziende in espansione molto forte come Huawei e altre in crescita un pò più contenuta, con prodotti validi e di buona qualità. Fra questi marchi vi è Meizu, che da pochi giorni ha annunciato un nuovo modello di punta con dotazioni hardware di tutto rispetto: il modello Meizu Pro 6. La scocca in metallo unita al gorilla glass 3 conferiscono robustezza al telefono. Il display è ampio (5,2 pollici) ed alta risoluzione (full HD). Il processore è un veloce Helio X25 64-bit (deca-core) con GPU Mali-T880 e la memoria RAM è di ben 4 Gb. Memoria interna da 32 o 64 Gb. La fotocamera ha una risoluzione ragguardevole: 21 Megapixel. Il flash ha 10 led e l'autofocus è laser. La batteria non rimovibile ha una capacità di 2560 mAh e con il caricabatterie dotato di tecnologia mCharge, secondo il produttore dovrebbe caricarsi da 0% a 100% in meno di 1 ora. Il tasto in fondo al telefono funge sia da home che da back (capacitivo). Inoltre, nello stesso tasto, è integrata la tecnologia per il riconoscimento delle impronte.

 

 

Leggi tutto: Meizu Pro 6: telefono di fascia alta, prezzo basso.

Commodore 64 remastered!

Gli appassionati del retrogaming, nonché i nostalgici della console con cui hanno avuto il primo approccio al mondo dei computer prima dell'avvento dei PC, accoglieranno la notizia con entusiasmo: il Commodore 64 sarà rifatto, in chiave moderna.

the64 3

Il mitico computer che con una dotazione di 64Kbytes riusciva a gestire giochi con cui poter passare lietamente i pomeriggi a casa e a far girare programmini di vario genere caricandoli con il lettore di musicassette del mitico messaggio "Press play on tape" sta per rinascere grazie ad un gruppo di appassionati veterani esperti della progettazione di console. Grazie ad una campagna di raccolta fondi su Indiegogo, il produttore di hardware britannico Retro Games Ltd, coinvolgendo un team di cosiddetti veterani. La console sarà chiamata "THE 64" e ricalcherà il design del mitico antenato, riproducendone i tasti, le linee, ma con una dotazione hardware più moderna e naturalmente delle interfacce esterne più moderne: slot SD, uscite HDMI, porte usb.

Leggi tutto: Commodore 64 remastered!

Questione di tatto...bionico

polpastrello bionico

"L'uomo da sei milioni di dollari" e "La donna bionica" erano i film che negli anni 80-90 (negli USA le trasmissioni iniziarono prima) mostravano al mondo le meraviglie di uomini "accessoriati" da parti bioniche. Oggi, a distanza di quarant'anni dalle riprese, il sogno di un uomo bionico è realtà (ancora sperimentale, ma funzionante). E' di questi giorni la notizia che i ricercatori della nostra "Scuola Superiore S'Anna" di Pisa, in collaborazione con gli studiosi svizzeri della Università di Losanna, hanno annunciato il successo del loro polpastello bionico. Se già le mani bioniche in grado di manipolare oggetti su comando del cervello umano possono stupire, la sensazione tattile (relativa alla percezione della rugosità di una superficie) oggi meraviglia il mondo con questo risultato. Tramite un volontario danese soprattutto, ma anche altri soggetti non amputati, sono state sperimentate e messe a punto i sensori di rugosità che inviano impulsi nervosi (elettrici) ai nervi del braccio attraverso piccoli aghi. Le risonanze hanno mostrate che le aree del cervello attivate sia nei soggetti di controllo sani che nei soggetti con dita amputate sono le stesse.

 

Fonte: http://www.santannapisa.it/it/news/tatto-bionico-la-prima-volta-amputato-percepisce-texture-tempo-reale-con-un-dito-artificiale

 

Sottocategorie

In questa categoria una raccolta di interessanti articoli scientifici su nuove e vecchie scoperte e news sui ritrovati tecnologici più recenti.

Notizie sullo spazio, astronomia, astrofisica, esobiologia.

In questa categoria sono raccolti gli articoli di riguardanti la ricerca in campo medico nella lotta alle malattie.

Notizie vere o inventate che vi strapperanno un sorriso..