Riflessioni

Analogie fra migrazioni e flussi di corrente.

Il flusso migratorio presenta delle analogie con i flussi di corrente elettrica. Entrambi sono determinati da differenze di potenziale. La tensione sociale è infatti determinata dall'accumulo di energie psichiche che portano a muoversi gli esseri umani verso regioni / luoghi in cui il proprio sostentamento ed il benessere economico incontrano meno resistenza all'attuazione. Dalla osservazione del mondo e dei fenomeni della natura sappiamo che sono le differenze di condizioni (fisiche, sociali) a determinare movimento, dinamismo. 

Nel linguaggio comune si parla di tensione sociale quando uno o più fenomeni culturali, economici, politici determinano una diffusa e crescente propensione ad agire in senso opposto o in contrasto alla radice del problema. Ad esempio, lo stato di malessere economico vissuto da strati della popolazione residente in una regione porta alla maturazione di scelte mai indolori per la emigrazione verso regioni più ricche con prospettive di lavoro e benessere economico migliori. La tensione è un accumulo di energie psichiche che portano all'azione gli esseri umani. La tensione sociale per i fenomeni migratori creata dalla propaganda xenofoba,ad esempio, porta poi a contrastare i diversi, gli immigrati che a loro volta lasciano la propria terra in cerca di una prospettiva di vita migliore. Un flusso migratorio di persone è come una corrente di elettroni che a causa della resistenza opposta